Il progetto è stato lanciato da Conou, il Consorzio nazionale oli usati, e WeSchool, l’azienda leader in Italia nell’innovazione della didattica nelle scuole. Tra febbraio e maggio scorsi coinvolti in attività di edutainment digitale oltre 1.300 allievi delle classi secondarie di primo grado di tutta Italia

Tra febbraio e maggio scorsi Conou, il Consorzio nazionale oli usati, e WeSchool, l’azienda leader in Italia nell’innovazione della didattica nelle scuole, hanno coinvolto oltre 1.300 allievi delle classi secondarie di primo grado di tutta Italia in un viaggio alla scoperta dell’economia circolare interamente digitale. L’iniziativa si chiama “Green League – Missione Sostenibilità, un viaggio digitale alla scoperta dell’economia”, un progetto di edutainment digitale che ha unito la finalità di insegnamento al divertimento, allo scopo di seminare negli studenti una coscienza ecologica in modo semplice e divertente.

Green League – Missione Sostenibilità: il progetto

“Green League – Missione Sostenibilità”, come detto, è un progetto di edutainment digitale il cui obiettivo, in linea con la storica mission del Conou, è contribuire a costruire nelle nuove generazioni una sensibilità green e di attenzione all’ambiente in cui viviamo.

Il progetto si inserisce all’interno della più ampia partecipazione del Conou alla Green Community: una “rete dei RiGeneratori” nata per volontà del Ministero dell’Istruzione e costituita da rappresentanti di amministrazioni pubbliche, istituzioni culturali, scientifiche, di ricerca, organizzazioni no profit e profit con il compito di supportare l’Amministrazione e le scuole nella realizzazione di iniziative di sensibilizzazione sui temi ambientali.

green leagueA ciascuna delle classi che sono state coinvolte nell’iniziativa è stata assegnata una missione da compiere: salvaguardare il Pianeta unendosi ad una squadra di quattro avatar. Dallo schermo di una Lim (la lavagna interattiva multimediale) gli studenti hanno potuto immergersi in quattro moduli di green quiz interattivi e, con il supporto della propria insegnante, si sono confrontati sugli aspetti essenziali del dibattito ambientale contemporaneo. In questo modo i ragazzi, insieme ai docenti, hanno potuto accrescere le proprie conoscenze stimolando la loro creatività e sviluppando la capacità di confrontarsi all’interno di una squadra.

Ma il programma non si è esaurito a scuola. I ragazzi coinvolti potranno infatti continuare il percorso educativo intrapreso anche nel tempo libero, accettando la sfida dei giochi dell’app Green League Conou, scaricabile gratuitamente dai principali store su dispositivi mobile.

Le voci dei protagonisti

“Contribuire alla “educazione civica” delle nuove generazioni, veicolando i princìpi della sostenibilità e della circolarità in modo coinvolgente e attrattivo, è un obiettivo essenziale del Consorzio – sottolinea Riccardo Piunti, Presidente del CONOU. Siamo decisi ad avvicinare i giovani ai temi dell’ambiente e dell’economia circolare perché saranno i cittadini di domani e dovranno giocoforza affrontare le sfide più ardue che il Pianeta porrà loro. Lo facciamo ricorrendo alle più innovative modalità di comunicazione, digitali e interattive, e al supporto di una realtà come WeSchool che apporta un’esperienza di assoluto valore nel campo della didattica”.

“Grazie a questa collaborazione con CONOU, continuiamo a portare nelle scuole italiane temi fondamentali per i cittadini di domani – afferma Federica Leotta, Head of Education and Employer Branding di WeSchool. Soprattutto, continuiamo a farlo attraverso il nostro metodo: mettendo lo studente al centro grazie a percorsi interattivi e metodologie partecipative, dove il digitale si coniuga con le attività in classe guidate dal docente. Per questo motivo, siamo convinti che ‘Green League – Missione Sostenibilità’ sarà un esercizio importante per allenare i ragazzi alle sfide della sostenibilità e dell’economia circolare”.

Redazione